Decisione informata – Interventi di iniziazione efficaci

Fornire ai genitori dati scientifici spinge quasi sempre le madri a decidere di avviare l'estrazione del latte. Comprendere che il latte materno è un intervento medico fondamentale che nessun altro può fornire, le incoraggia a prendere questa decisione quando il loro bambino è ricoverato nelle UTIN.

Healthcare professional informs mother about the importance of own mothers milk

Che cosa si intende per decisione informata?

Una decisione basata sulla conoscenza dei fatti. Ciò è agevolato dal processo di fornire informazioni chiare, concise, coerenti e basate sull'evidenza che comprendono conversazioni sui vantaggi, i rischi e le alternative per quanto riguarda la fornitura di latte della rispettiva madre (LRM). Tali conversazioni consentono ai genitori di prendere decisioni informate sull'allattamento.

Perché la decisione informata è importante ?

La scienza del latte materno è potente e convincente.1 Quando ai genitori vengono fornite informazioni scientifiche e oggettive, quasi sempre le madri decidono di iniziare ad estrarre, perché comprendono che il loro latte è un intervento medico essenziale che nessun altro può fornire.2-4 

Le madri e le famiglie dei neonati nelle UTIN sono spesso in stato di shock, disperazione e impotenza.5 Discutere e informare sul valore fondamentale del latte materno e fornire informazioni personalizzate sulla lattazione, specifiche per i neonati nelle UTIN e le loro circostanze, fornisce ai genitori:6,7

  • un'attenzione positiva e un ruolo fondamentale nell'assistenza del loro bambino;
  • un cambiamento di prospettiva verso una speranza;
  • un forte impegno per ottimizzare i risultati sulla salute dei neonati.

Come implementare una decisione informata

  • Assicurarsi che tutti i professionisti sanitari ricevano una formazione regolare sul valore del latte umano per ridurre i rischi associati di comorbilità neonatali nelle best practice di allattamento. Per ulteriori informazioni, guarda il webinar "Partire nel modo giusto: la finestra critica di opportunità per avviare l'allattamento e migliorare la soddisfazione delle pazienti" della Prof.ssa Diane Spatz.
  • Assicurarsi che tutte le madri ricevano informazioni basate sull'evidenza sulla scienza del LRM.
  • Assicurarsi che le donne in gravidanza e perinatali con fattori di rischio noti per il ritardo della lattazione ricevano informazioni in fase pre- e perinatale focalizzate sul valore del LRM e su come avviare e sviluppare la produzione di latte. Queste informazioni devono concentrarsi sull'importanza di:
    • considerare il LRM come intervento medico per i neonati ricoverati nelle UTIN;
    • avviare l'estrazione entro 3 ore dal parto;
    • estrarre 8 o più volte ogni 24 ore.
    • Monitorare i volumi di latte dal parto con un registro di estrazione 
    • Utilizzare le prime 72 ore per avviare efficacemente l'attivazione secretoria e i primi 14 giorni per aumentare il volume: la finestra critica di opportunità per un'adeguata iniziazione dell'allattamento.
  • Collaborare con i professionisti sanitari della maternità (prenatale, sala parto, postnatale) e delle UTIN.
  • Documentare nella cartella clinica della madre e del neonato le consultazioni in cui sono state discusse le best practice di allattamento.

Come monitorare una decisione informata

Raccogliere dati sulla frequenza e la qualità delle discussioni con donne in gravidanza e in fase perinatale tramite uno strumento di raccolta dati.

Le strategie per misurare le best practice includono la verifica delle cartelle cliniche di madre e neonato:

  • in caso di avvenuta discussione sulla lattazione prenatale sulla scienza dell'LRM per il neonato di UTIN;
  • in caso di avvenuta discussione relativa alla lattazione postnatale sulla scienza dell'LRM per il neonato di UTIN.

Informare le mamme - un'iniziazione efficace

Bibliografia

1 Meier PP et al. Human milk in the neonatal intensive care unit. In: Family Larsson-Rosenquist Foundation, editor. Breastfeeding and breast milk - From biochemistry to impact: A multidisciplinary introduction. 1st ed. Stuttgart: Thieme; 2018.

2 Miracle DJ et al. Mothers' decisions to change from formula to mothers' milk for very-low-birth-weight infants. J Obstet Gynecol Neonatal Nurs. 2004; 33(6):692–703.

3 Spatz DL. Ten steps for promoting and protecting breastfeeding for vulnerable infants. J Perinat Neonatal Nurs. 2004; 18(4):385–396.

4 Meier PP et al. Evidence-based methods that promote human milk feeding of preterm infants: An expert review. Clin Perinatol. 2017; 44(1):1–22.

5 Sisk PM et al. Lactation counseling for mothers of very low birth weight infants: Effect on maternal anxiety and infant intake of human milk. Pediatrics. 2006; 117(1):e67-75.

6 Thomson G et al. Parents' experiences of emotional closeness to their infants in the neonatal unit: A meta-ethnography. Early Hum Dev. 2020; 149:105155.

7 O'Brien K et al. Effectiveness of Family Integrated Care in neonatal intensive care units on infant and parent outcomes: A multicentre, multinational, cluster-randomised controlled trial. Lancet Child Adolesc Health. 2018; 2(4):245–254.