Qual è l'intervallo di "normalità" associato all'allattamento al seno?

Con il suo lavoro, la dott.ssa Jacqueline Kent (University of Western Australia) è riuscita a ridefinire i confini del concetto di "normalità" associato all'allattamento al seno. Vi è infatti un'ampia gamma di comportamenti "normali" nell'allattamento esclusivo al seno se si prende in considerazione la durata della poppata, la durata di ogni singola sessione di allattamento e la quantità di latte che ciascun neonato assume nel corso di ciascuna sessione.

Intervista con la dott.ssa Jacqeline Kent (2014)

I ricercatori hanno dimostrato che le mamme che allattano al seno e i neonati mostrano un comportamento molto vario nell'allattamento. Questo studio ridefinisce i confini del concetto di "normalità" associato all'allattamento al seno.

Gli studi hanno misurato l'assunzione di latte nell'arco di 24 ore da parte di bambini sani di età compresa tra 1 e 6 mesi allattati esclusivamente al seno e con crescita adeguata in base alle tabelle di riferimento dell'OMS. 

Il numero delle sessioni quotidiane di allattamento al seno variava da 4 a 13 a seconda dei bambini. Ogni sessione di allattamento poteva durare dai 12 ai 67 minuti, durante i quali i bambini consumavano in media da 54 ml a 234 ml di latte. Con un'assunzione giornaliera totale di latte compresa tra i 478 ml e i 1356 ml.

Una sessione di allattamento può consistere in una somministrazione da uno o due seni o in un cluster di poppate, ossia quando il bambino torna al primo seno dopo aver finito di succhiare dal secondo. Alcuni neonati (il 30% circa) si alimentano da un solo seno, una minoranza (13%) si alimenta sempre da entrambi i seni, mentre la maggioranza (57%) si alimenta a volte da un seno e altre da entrambi.

Scoperte principali

Conducendo uno studio longitudinale, la dott.ssa Kent è riuscita a determinare se la variazione era dovuta a una differenza d'età dei bambini. Nella fascia di età compresa tra uno e tre mesi di vita, la dott.ssa Kent ha dimostrato una riduzione sia della frequenza media delle sessioni di allattamento al seno (da 7,6 a 6,6 al giorno), sia della durata media di ciascuna sessione (da 36 a 29 minuti), con un incremento concomitante nella quantità media di latte consumato (da 106 a 126 ml).

Tra i tre e i sei mesi di vita, la frequenza e la quantità di latte consumato in ciascuna sessione di allattamento sono rimaste costanti, mentre la durata di ciascuna sessione si è ridotta a 23 minuti. Tuttavia, durante l'intero periodo di allattamento esclusivo da uno a sei mesi, la quantità totale di latte consumato ogni giorno è rimasta costante.

Importanza per la pratica

allattamento al seno normale

Questa ricerca può essere utilizzata per aiutare le madri a sentirsi più sicure del proprio allattamento. Le variazioni all'interno dell'intervallo riportato consentivano ai bambini di crescere adeguatamente. Inoltre, è interessante notare che i neonati non aumentano l'assunzione giornaliera di latte tra il primo e il sesto mese.

Scaricare l'infografica qui: "Qual è l'intervallo di "normalità" associato all'allattamento al seno?".

Abstract degli studi
Volume and frequency of breastfeedings and fat content of breast milk throughout the day

We aimed to provide information that can be used as a guide to clinicians when advising breastfeeding mothers on normal lactation with regard to the ...

Kent JC, Mitoulas LR, Cregan MD, Ramsay DT, Doherty DA, Hartmann PE (2006)

Pediatrics 117, 387-95
Longitudinal changes in breastfeeding patterns from 1 to 6 months of lactation

The most common reason given for discontinuation of exclusive breastfeeding is perceived insufficient milk supply. Breastfed infants show more variation in feeding frequency than bottle-fed ...

Kent JC, Hepworth AR, Sherriff JL, Cox DB, Mitoulas LR, Hartmann PE (2013)

Breastfeed Med, 8, 401-7