Composizione del latte materno: Cosa contiene il latte materno?

È ricchissimo di sostanze nutritive che alimentano e proteggono il tuo bambino, ma sapevi che la sua composizione varia nel corso del tempo? Scopri cosa contiene il latte materno e come il suo contenuto cambia per soddisfare le esigenze del tuo bambino.

Breast milk composition bottles

Poiché è il primo nutrimento che il tuo bambino riceve, potresti pensare che il tuo latte contenga sostanze nutritive di base essenziali quali carboidrati, proteine e grassi, oltre che acqua per mantenere l'idratazione, ed è proprio così.1 Ma il latte materno non è un alimento qualunque: ha un valore che va oltre il nutrimento.

Da cosa è composto il latte materno?

Ecco alcune altre componenti del latte umano che il tuo bambino riceve a ogni poppata, molte delle quali non possono essere riprodotte:

  • Milioni di cellule vive: globuli bianchi, ad esempio, che aiutano a rinforzare il suo sistema immunitario, e cellule staminali che favoriscono lo sviluppo e l'eventuale guarigione degli organi.2
  • Più di 1.000 proteine3 che sostengono la crescita e lo sviluppo del tuo bambino, ne attivano il sistema immunitario e favoriscono lo sviluppo e la protezione dei neuroni cerebrali.
  • Tutte queste proteine sono composte da amminoacidi. Il tuo latte contiene più di 20 di questi composti; alcuni, i nucleotidi, aumentano durante la notte e, secondo gli scienziati, possono conciliare il sonno.4,5
  • Oltre 200 zuccheri complessi, gli oligosaccaridi6, che fungono da prebiotici, introducono "batteri buoni" nell'intestino del tuo bambino. Questi, inoltre, prevengono il rischio di infezioni del sangue e riducono il rischio di infiammazione cerebrale.
  • Più di 40 enzimi.7 Gli enzimi sono catalizzatori che accelerano le reazioni chimiche nel corpo. Quelli contenuti nel tuo latte facilitano la digestione del tuo bambino e ne rafforzano il sistema immunitario, oltre a favorire l'assorbimento del ferro.
  • Fattori di crescita che favoriscono uno sviluppo sano.1 Interessano molte parti del corpo del tuo bambino come l'intestino, i vasi sanguigni, il sistema nervoso e le ghiandole secretorie degli ormoni.
  • A proposito di ormoni, il tuo latte ne contiene molti!7 Queste sostanze chimiche intelligenti trasmettono messaggi tra organi e tessuti per assicurarne il corretto funzionamento. Alcuni di essi aiutano a regolare l'appetito e i ritmi del sonno del tuo bambino, e giovano persino al vostro legame.
  • Vitamine e minerali, sostanze nutritive in grado di favorire una crescita sana e il corretto funzionamento degli organi oltre che a promuovere lo sviluppo dei denti e delle ossa del tuo bambino.1
  • Anticorpi, anche detti immunoglobuline. Esistono cinque forme principali di anticorpi e il latte materno le contiene tutte.8 Proteggono il tuo bambino da malattie e infezioni, neutralizzando batteri e virus.
  • Forse hai già sentito parlare degli acidi grassi a catena lunga che svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo del sistema nervoso del tuo bambino, oltre a favorirne lo sviluppo sano di cervello e occhi.9 Esatto, il tuo latte è ricco anche di questi!
  • 1.400 microRNA che regolano l'espressione genetica, prevengono o bloccano lo sviluppo di malattie, aiutano il sistema immunitario del tuo bambino e contribuiscono al rimodellamento del seno.10

Nonostante sia già lungo, questo elenco comprende solamente alcune delle componenti contenute nel latte materno; senza contare che gli scienziati continuano a scoprirne di nuove. Sorprendentemente, il livello di ingredienti può variare nel corso del tempo in base alle esigenze e all'età del bambino.

Partiamo dall'inizio...

I primissimi giorni: il colostro

Il primo latte che i tuoi seni producono dopo il parto è il colostro. Questo latte materno denso e appiccicoso viene spesso chiamato "oro liquido", non soltanto per il suo colore giallo-arancione, ma anche perché è importantissimo per la nutrizione e la protezione del tuo neonato ancora vulnerabile.

Inizialmente ne produrrai in quantità molto limitate (40 o 50 ml ogni 24 ore11), che saranno però sufficienti al bambino in quanto il suo stomaco sarà grande solamente quanto una biglia. Il colostro è anche molto facile da digerire e la sua qualità ne compensa le quantità ridotte.

La composizione del colostro

Il colostro è composto dagli stessi ingredienti presenti nel latte che produrrai successivamente, ma la loro quantità è diversa e adeguata alle esigenze del tuo neonato.

Ad esempio, il colostro viene talvolta paragonato a un vaccino naturale grazie all'elevato contenuto di anticorpi e di globuli bianchi. Il tuo primo latte ne ha bisogno per proteggere il tuo bambino da infezioni e malattie in cui può incorrere dopo aver lasciato l'ambiente protetto del grembo materno.

Le qualità protettive del colostro sono importanti anche per il sistema digestivo del tuo bambino. Le pareti intestinali dei neonati sono permeabili e il colostro fa in modo di ricoprirle e sigillarle.12,13 Questa funzione del colostro è particolarmente importante nei neonati prematuri, che sono maggiormente soggetti a enterocolite necrotizzante (NEC), una pericolosa patologia dell'intestino.13

È ricco di vitamine e minerali e la sua concentrazione di vitamine A, E e K è maggiore rispetto a quella presente nel latte materno maturo. Anche la sua percentuale di proteine è superiore1 e svolge una funzione lassativa che aiuta il bambino a fare la sua prima popò, il meconio.14

Le due settimane successive: il latte di transizione

Durante la prima settimana di vita del tuo bambino, tra il secondo e il quarto giorno circa, la quantità del tuo latte materno cambia. Potresti sentire il tuo seno diventare più pieno e più rigido, un cambiamento conosciuto con il nome di "montata lattea". Il terzo giorno il tuo bambino consumerà dai 300 ai 400 ml di latte materno ogni 24 ore, che diventeranno 500-800 ml entro il quinto giorno; per cui è normale percepire un aumento nelle dimensioni del tuo seno in questo periodo!11

Tra il quinto e il 14° giorno il tuo latte è chiamato latte di transizione;15 come suggerisce il nome, da colostro si sta trasformando in latte maturo. La consistenze e il colore diventano più cremosi e il contenuto in grassi, calorie e lattosio (uno zucchero naturale) aumenta, rendendolo il nutrimento ideale per il tuo neonato che cresce velocemente.

Stai tranquilla, il tuo latte continua a essere ricco di anticorpi, cellule vive, batteri benefici e protettivi e di altri ingredienti bioattivi che aiutano a mantenere sano il tuo bambino.15

Dalle quattro settimane in poi: il latte maturo

Entro le quattro settimane di vita del neonato il tuo latte sarà diventato completamente maturo. Sarà ricco di proteine, zuccheri, vitamine e minerali e di numerosi componenti bioattivi, quali ormoni, fattori di crescita, enzimi e cellule vive, che favoriscono la crescita e lo sviluppo in salute del tuo bambino.7

Da questo momento in poi il contenuto nutrizionale e il livello di ingredienti del latte maturo rimarranno sostanzialmente costanti, ma la composizione può comunque variare di giorno in giorno e di poppata in poppata.

Se, ad esempio, tu o o il tuo bambino vi ammalate, il tuo corpo produce anticorpi per combattere quella particolare malattia e li trasmette al bambino attraverso il tuo latte. Sorprendentemente, in coincidenza con il maggiore interesse del tuo bambino per il mondo e con il momento in cui inizia a mettere i giocattoli in bocca, il livello di enzimi protettivi che combattono i batteri e che sono contenuti nel tuo latte aumenta.16 Questa variazione nella composizione del latte materno dimostra la sua capacità di adattamento alle diverse esigenze del bambino.

Cosa sono il primo latte e il secondo latte?

Verso la fine della poppata potresti accorgerti che il tuo latte è più denso e più cremoso. Ciò accade perché, col progredire della poppata, la composizione di grasso aumenta gradualmente per effetto del meccanismo del movimento del latte nel seno. Questo viene spesso chiamato secondo latte, mentre il primo latte è quello che lo precede e ha una consistenza più acquosa. L'esistenza di due nomi potrebbe indurre a pensare che avvenga una trasformazione del primo nel secondo, ma non è così. Il cambiamento è un processo graduale.15 Entrambi sono parti essenziali di una poppata completa e sono ricchi di vitamine, minerali, proteine e zuccheri.

Il contenuto di grassi nel latte dipende da quanto il tuo seno è drenato. Il seno sarà più pieno all'inizio di alcune poppate (latte a ridotto contenuto di grassi) e meno pieno all'inizio di altre (latte ad alto contenuto di grassi). Non ti preoccupare troppo, quindi, del primo e del secondo latte; il tuo bambino consumerà una quantità di grassi simile nelle 24 ore.17

Composizione del latte materno dopo sei mesi

Ti starai chiedendo cosa succede al tuo latte se continui ad allattare al seno a lungo termine. Il tuo corpo sarà in grado di continuare a produrre latte maturo di qualità così elevata per mesi o addirittura anni? La risposta è: non sottovalutare il tuo seno!

Anche se a sei mesi dovrai iniziare a introdurre i cibi solidi per accrescere le riserve del bambino di alcune sostanze nutritive, come il ferro18, il tuo latte costituirà ancora gran parte dell'alimentazione del tuo bambino.

A sette mesi, ad esempio, il bambino riceverà ancora il 93% delle calorie dal latte materno. Tra gli 11 e i 16 mesi trarrà dal latte circa metà del suo apporto calorico giornaliero.19

Rilassati, dunque, ora che sai che potrete entrambi continuare a godere dei benefici dell'allattamento al seno per molti altri mesi.

Bibliografia

1 Ballard O, Morrow AL. Human milk composition: nutrients and bioactive factors. Pediatr Clin North Am. 2013;60(1):49-74.

2 Hassiotou F et al. Cells in human milk: state of the science. J Human Lact. 2013;29(2):171-182.

3 Beck KL, et al. Comparative proteomics of human and macaque milk reveals species-specific nutrition during postnatal development. J Proteome Res. 2015;14(5):2143-2157.

4 Zhang Z et al. Amino acid profiles in term and preterm human milk through lactation: a systematic review. Nutrients. 2013;5(12):4800-4821.

5 Sánchez CL et al. The possible role of human milk nucleotides as sleep inducers. Nutr Neurosci. 2009;12(1):2-8.

6 Moukarzel S, Bode L. Human milk oligosaccharides and the preterm infant: a journey in sickness and in health. Clin perinatol. 2017;44(1):193-207.

7 Hamosh M. Bioactive factors in human milk. Pediatric Clinics. 2001;48(1):69-86.

8 Brandtzaeg P. The mucosal immune system and its integration with the mammary glands. The J Pediatr. 2010;156(2):S8-15.

9 Uauy R et al. Essential fatty acids in early life: structural and functional role. Proc Nutr Soc. 2000;59(1):3-15.

10 Alsaweed M et al. Human milk cells and lipids conserve numerous known and novel miRNAs, some of which are differentially expressed during lactation. PLoS One. 2016;11(4):e0152610.

11 Neville MC et al. Studies in human lactation: milk volumes in lactating women during the onset of lactation and full lactation. Am J Clin Nutr. 1988;48(6):1375-1386.

12 Marchbank T et al. Pancreatic secretory trypsin inhibitor is a major motogenic and protective factor in human breast milk. Am J Physiol Gastrointest Liver Physiol. 2009;296(4):G697-703.

13 Herrmann K, Carroll K. An exclusively human milk diet reduces necrotizing enterocolitis. Breast Med. 2014;9(4):184-190.

14 Lawrence RA, Lawrence RM. Breastfeeding: A guide for the medical profession. 7th ed. Maryland Heights MO, USA: Elsevier Mosby; 2010. 1128 p.

15 Martin CR et al. Review of infant feeding: key features of breast milk and infant formula. Nutrients. 2016;8(5):279.

16 Montagne P et al. Changes in lactoferrin and lysozyme levels in human milk during the first twelve weeks of lactation. InBioactive components of human milk 2001 (pp. 241-247). Springer, Boston, MA.

17 Kent JC, et al. Volume and frequency of breastfeedings and fat content of breast milk throughout the day. Pediatrics. 2006;117(3):e387-395.

18 Kuo AA et al. Introduction of solid food to young infants. Matern child health J. 2011;15(8):1185-1194.

19 Dewey KG et al. Breast milk volume and composition during late lactation (7-20 months). J Pediatr Gastroenterol Nutr. 1984;3(5):713-720.